[adrotate banner="14"]
z

L'aforisma di Sante Boldrini

Gli innamorati che si parlano, non sempre fanno l’amore; gli amanti che fanno l’amore, non sempre si parlano!

Tutti gli aforismi di Sante

Sacmi premia con quattro borse di studio gli alunni meritevoli dell'Itis

Sacmi premia con quattro borse di studio gli alunni meritevoli dell'Itis

Imola. Prosegue per un ulteriore triennio l'iniziativa di Sacmi, da sempre al fianco del territorio imolese e regionale nel supporto a progetti ed attività formative rivolte ai giovani, per sostenere la diffusione della cultura tecnica e, con essa, sostenere l'economia locale e la vocazione produttiva del nostro territorio. Quattro le borse di studio finanziate e finalizzate a premiare gli studenti più capaci e meritevoli dell'Itis Alberghetti.

Create con l'obiettivo di promuovere le eccellenze tecniche tra gli studenti delle classi V dell'Istituto, favorendone il completamento del percorso formativo con l'iscrizione all'Università, le borse di studio sono state istituite in memoria di Giorgio Sarani, prematuramente scomparso il 27 maggio 2015 dopo trent'anni di lavoro spesi con dedizione e passione all'ufficio progetti della divisione ceramica di Sacmi, in particolare nello sviluppo di nuove soluzioni impiantistiche per l'industria dei sanitari.

“Giorgio ci ha lasciato un compito non facile – sottolinea il presidente di Sacmi, Paolo Mongardi – migliorare le macchine che lui ha pensato e sviluppato in quasi 30 anni di lavoro. Ma non solo: oltre che punto di riferimento in azienda per le sue innegabili capacità professionali, Giorgio ha rappresentato per noi un esempio di vita spesa per gli altri, affiancando alla passione per il lavoro il forte impegno nel sociale, come le tantissime iniziative che lo hanno visto protagonista per aiutare le fasce più deboli di questo pianeta, ad esempio in Africa, offrendo loro un'opportunità di riscatto”.

Deliberata dal Cda di Sacmi e sottoscritta dal presidente Paolo Mongardi e dalla dirigente scolastica dell'Istituto Alberghetti, Vanna Maria Monducci, la concessione delle borse di studio, per il primo classificato e per il secondo classificato sia della specializzazione meccanica sia della specializzazione elettronica-elettrotecnica, andrà a premiare quattro studenti sulla base di un progetto relativo alle specializzazioni indicate. Il termine per la consegna degli elaborati è fissato per il prossimo 30 aprile; la consegna delle borse sarà effettuata durante un evento pubblico.

“Sarà l'occasione per ricordare l'impegno di Sacmi a supporto dei giovani e della diffusione della cultura tecnica sul territorio – ricorda il presidente Paolo Mongardi – ma anche e soprattutto un modo per onorare la memoria di Giorgio Sarani, il cui esempio professionale ed umano deve continuare a rappresentare uno stimolo per le nuove generazioni, un esempio di come attraverso la formazione e l'impegno si possano raggiungere traguardi importanti e, allo stesso tempo, dell'alto valore umano e simbolico di mettere le nostre competenze e il nostro lavoro al servizio degli altri. Quello che Giorgio ha saputo fare in modo mirabile nella sua, se pur breve, esistenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *